• orzo

      Orzo

      L’orzo è un cereale nutriente, che contiene vitamina A, del gruppo B, C, E, acido salicilico, un ottimo per le unghie e dei capelli, che svolge anche una blanda azione sedativa; l’orzo è anche ricco di fosforo. Altri minerali di cui è ricco l’orzo sono: magnesio, potassio, zinco, silicio, mucillaggini. Il consumo regolare di orzo inibisce le probabilità di infarto del miocardio, la formazione di colesterolo “cattivo” nel fegato, l’insorgenza del tumore mammario; inoltre stimola la memoria.


      L’orzo è rinfrescante, cardiotonico, lassativo, disintossicante, decongestionante, anti-infiammatolrio, particolarmente energetico; per questo motivo veniva spesso servito ai gladiatori sotto forma di zuppa. Inoltre l’orzo è anche un ottimo rimineralizzante delle ossa ed è molto indicato per bambini e anziani ed è anche un ottimo anti-infiammatorio del cavo orale.


      In Italia l’orzo è consumato soprattutto in Toscana e in Alto Adige, sotto forma di zuppa, che tiene sotto controllo la fame “nervosa” e il colesterolo. Il consumo regolare di orzo previene le cistiti, gastriti, dispepsie, costipazione, coliti, problemi polmonari, le infiammazioni del cavo orale e della gola; per questo motivo spesso si consigliano le caramelle d’orzo in caso di problemi relativi ad essa.


      La zuppa d’orzo è molto energetica e anche saziante, quindi molto indicata nei regimi dimagranti. L’orzo è anche un tonificante del cuore, ha proprietà lassative, galattogene, emollienti; esso si può consumare sotto forma di farina, fiocchi, malto e caffè, per coloro i quali è controindicata la caffeina e anticamente, nelle regioni mediterranee, sotto forma di pane. Le popolazioni che utilizzano tuttora il pane di orzo sono quelle nepalesi e tibetane. In campo estetico, il decotto d’orzo viene utilizzato per decongestionare le pelli arrossate.