• kinesiterapia

      Kinesiterapia

      La parola “kinesiterapia” è di origine greca “terapia del movimento” ed è una terapia manipolativa utilizzata nell’ambito della fisioterapia. Essa prevede la “rieducazione” di determinati muscoli o dell’intero corpo; essa può essere attiva o passiva. In caso di kinesiterapia attiva, il paziente esegue i suoi esercizi di riabilitazione con il terapeuta, utilizzando anche palle, bastoni, elastici e tappetini,


      mentre in caso di kinesiterapia passiva il terapeuta pratica le manipolazioni sul paziente. I movimenti di kinesiterapia hanno luogo dalle estremità verso il centro del corpo, vale a dire il cuore. La kinesiterapia si dimostra utile in caso di problemi all’apparato osteo-muscolare, nella riabilitazione dopo un’operazione o un incidente, per lenire lo stress. La kinesiterapia si è anche dimostrata efficace per preparare le donne al parto, allenando i muscoli pelvici e addominali; essa ha effetti positivi sull’apparato respiratorio, su quello circolatorio e sul metabolismo.