• psammoterapia

      Psammoterapia

      La psammoterapia, o “sabbiature”, rientra nella geoterapia; questo trattamento rientra nell’insieme della talassoterapia ed è uno dei trattamenti benessere più conosciuti e amati. La psammoterapia consiste nello scavare una buca nella sabbia e immergervisi, ricoprendosi di essa; è anche possibile scavare una buca più piccola e immergervi l’arto dolorante.


      Il tempo di “immersione” può durare dai 15 ai 60 minuti, a seconda del tempo prescritto dal medico; normalmente si resta immersi 20 minuti circa. La psammoterapia è ormai diventata un “classico” del benessere; essa era praticata perfino al tempo di Roma antica! Uno dei luoghi in Italia dove praticare la psammoterapia seguiti da personale qualificato sono le Terme Marine di Grado. La sabbia delle spiagge è infatti ricchissima di materiali benefici, tra cui il silicio; la psammoterapia è indicata per molti problemi osteo-muscolari, per la cura della cellulite e dell’obesità. L’essudazione eccessiva purifica il corpo dalle tossine e rilassa i muscoli indolenziti. Nei centri benessere la sabbia viene anche addizionata di composti a base di sale e alghe, potenziandone le virtù terapeutiche. La psammoterapia andrebbe però evitata nel corso delle malattie in fase acuta, cardiopatie e insufficienza respiratoria.