• singing-bowls

      Singing bowls

      Le “singing bowls” non sono altro che le campane tibetane, protagoniste del “massaggio sonoro”, che combina il benessere fisico e spirituale con la musicoterapia. Le campane tibetane sono sette e ciascuna simboleggia un determinato pianeta; esse sono anche prodotte con sette metalli, corrispondenti appunto all’energia di ciascun pianeta.


      I metalli sono: oro (Sole), argento (Luna), mercurio (Mercurio), rame (Venere), ferro (Marte), stagno (Giove), piombo (Saturno). Il massaggio sonoro alle campane tibetane si diffuse in Occidente grazie all’esilio dal Tibet di molti monaci, in seguito all’invasione cinese; questo trattamento volto ad armonizzare anima e corpo affonda infatti nell’antichissima medicina tibetana. Il massaggio alle campane tibetane riequilibra i chakra, aumenta la consapevolezza, combatte lo stress, l’insonnia e la fatica, stimola le forze di auto-guarigione del corpo.


      Il massaggio con le campane tibetane inizia con un bagno in olii tiepidi, dalla funzione elasticizzante e nutriente. Si passa poi al massaggio vero e proprio, per sciogliere le tensioni muscolari ed emotive, secondo i metodi tradizionali dell’impastamento, della picchiettatura e dello stiramento. Le campane tibetane “entrano in scena” alla fine del massaggio; se percosse, esse liberano la loro energia purificante e armonizzante. Molto spesso i pazienti, alla fine del trattamento, provavano una profonda sensazione di leggerezza e armonia con sé stessi e col mondo.