• saka-furo

      Saka furo

      Il “saka furo”, o bagno al sakè, era uno dei trattamenti di bellezza più usati dalle geishe giapponesi, per mantenere la pelle morbida e liscia. Un’altra virtù del bagno al sakè era quella di drenare i liquidi in eccesso; il sakè non è altro che l’acquavite di riso. Questo cereale è infatti noto per le sue qualità rassodanti e regolatrici dei reni e dell’intestino.


      Per potenziare ancora di più l’effetto rassodante del bagno al sakè, sarebbe bene aggiungere qualche goccia di olio essenziale di zenzero, mescolato a un “olio vettore”, all’acqua del bagno. Il bagno al sakè è ideale anche per gli uomini, grazie alle sue virtù rilassanti e purificanti; nel corso di esso si suda infatti molto, liberando così il corpo dalle tossine.