• wellness-ayuveda

      Benessere Ayurveda

      Il benessere ayurvedico ha più di 5000 ann! L'“ayurveda” significa scienza della vita Il benessere Ayuveda è uno dei sistemi di cura e prevenzione più antichi del mondo. Esso si è diffuso anche in Occidente tanto che l’Unione Europea l’ha classificata tra le medicine alternative dell' India.



      La medicina  e benessere ayurveda mira a sviluppare il benessere complessivo dell’uomo, sia del corpo che dell’anima, in quanto essi, secondo questa filosofia, sono tutt’uno. Se c’è un problema fisico, esso è infatti visto come “riflesso” di uno scompenso emotivo; i malati vengono curati, mentre le persone già sane devono osservare uno stile di vita corretto per mantenersi in salute, a seconda del proprio polo energetico (vata, pitta, kapha).


      Gli aspetti più conosciuti del benessere Ayurveda sono: lo yoga, declinato nelle sue innumerevoli varianti (Hatha Yoga, Banghra Yoga, ecc), i massaggi, la dietetica, la nutrizione, il sonno, la vita sessuale, l’esercizio fisico, ecc. Il massaggio è uno degli aspetti principali della medicina ayurvedica, non solo perché aiuta la concentrazione, rallenta l’invecchiamento, migliora la qualità del sonno e della pelle, stimola il sistema cardio-circolatorio e linfatico.


      Sul piano emotivo, il massaggio rilassa, distende, calma, riappacifica con sé stessi e col mondo; per questo motivo il massaggio ayurvedico viene anche chiamato il “massaggio dell’anima”. Naturalmente i massaggi non devono avvenire nella fase acuta delle varie malattie, specialmente in questi casi: febbre, infiammazioni, periodo mestruale per le donne, stomaco pieno.


      Esistono vari tipi di benessere Ayurveda con un massaggio ayurvedico, totale o parziale: per neonati, per donne in gravidanza, della testa, del piedi, del corpo, massaggio coi sacchettini ripieni di erbe e di oli, rilassante (Snehana), alla schiena, alle mani, al petto, allo stomaco. Il massaggio totale può essere eseguito a due o a quattro mani, purificando anche le seguenti parti del corpo, su richiesta: occhi, orecchie, vie respiratorie.


      Gli oli da massaggio variano a seconda del tipo di dosha; per le persone vata si ha bisogno di olio di cocco, germe di grano, ricino e sesamo. Il dosha pitta ha bisogno degli oli di sandalo, zucca, riso, cartamo, mentre la tipologia kapha ha bisogno di olio di mandorle dolci, macadamia, jojoba.