• arancio-dolce

      Arancio dolce

      L’arancio dolce non è altro che l’albero che produce le arance, coltivato in Liguria, Sardegna, Campania, Sicilia e Lago di Garda, noto anche per le sue proprietà fitoterapiche. Come tutti ben sanno, le arance sono ricchissime di vitamina C, del gruppo B, A, ma anche di ferro, zuccheri, potassio, selenio, bromo, zolfo, anti-ossidanti e calcio, utilissimi per l’alimentazione umana durante i mesi invernali.


      Questa pianta infatti ha proprietà sedative, antispasmodiche, protettrici dei capillari, stomachiche, aromatizzanti, colagoghe, toniche dei muscoli, antisettiche, anti-batteriche, grazie alla sua ricchezza di vitamina C e PP. Le arance sono ottime per rafforzare i tendini, il sistema immunitario e i legamenti, per curare i disturbi gastro-intestinali, stimolare la produzione di nuovi globuli rossi e l’attività cerebrale.


      Dall’arancio dolce si ricava anche un olio essenziale anch’esso utile per calmare l’insonnia, il nervosismo, la stipsi, le rughe; esso può anche essere aggiunto alla crema che si usa solitamente per il viso anche per curare la cellulite. L’infuso di arancio dolce cura anch’esso l’insonnia, ma anche l’inappetenza, la fragilità capillare, l’obesità, diarrea, cattiva digestione, la ritenzione idrica, raffreddore.


      E’ meglio non usare l’olio essenziale di arancio dolce prima dell’esposizione solare, perché è fotosensibile e quindi provocherebbe scottature sulla pelle anche gravi. Per tonificare la pelle, si può utilizzare il succo d’arancia; lavate il viso come d’abitudine, poi utilizzate il succo d’arancia al posto del tonico. La pelle diventerà liscia, morbida ed elastica; le rughe saranno anch’esse ridotte