• borragine

      Borragine

      La borragine è una pianta ricchissima di fito-estrogeni e di altri elementi utili per la bellezza e la salute, come ad esempio calcio, potassio, acidi grassi; in cucina essa è molto usata grazie al suo sapore che ricorda quello del cetriolo. Dalla borragine si ricava una tisana dagli effetti calmanti e il suo olio mantiene la pelle e le unghie sane ed è un ottimo tonico naturale del seno.


      Quest’olio aiuta anche a curare eczemi, psoriasi, artritre reumatoide, pressione, ansia, stress, sindrome premestruale, varie patologie legate all’invecchiamento e colesterolo alto, le infiammazioni dei reni e della vescica. La borragine ha infatti proprietà diuretiche, anti-depressive, espettorante, anti-infiammatorie, diaforetiche, lassative, emollienti, nervine, toniche, galattogene, anti-artritiche, sudorifere, anti-reumatiche, ipo-lipemizzanti, emollienti, sudorifere, cicatrizzanti, purificatrici del sangue, regolatrici della pressione sanguigna e degli ormoni, lenitive della pelle e delle mucose.


      Dalla borragine si ricava un infuso che aggiunto all’acqua del bagno per pulire e decongestionare la pelle; l’infuso di borragine depura il sangue e se la borragine è addizionata di tarassaco e crescione depura la pelle. Le foglie di borragine sono utilizzate come sostituto degli spinaci, per insaporire i ripieni, risotti, ravioli, sotto forma di frittate oppure pastellati e fritti; in Francia la borragine fa parte del “preboggion”, il mazzo di odori e in Liguria è molto diffusa. Dalla borragine si ricava un miele molto gradevole e questa pianta veniva anche utilizzata per preparare una rinfrescante bevanda estiva. Nel linguaggio dei fiori, la borragine simboleggia il coraggio e la contentezza.