• fagiolo

      Fagiolo

      Il fagiolo, oltre ad essere un legume molto amato e molto utilizzato nella cucina “povera”, non sono è benefico come alimento, ma anche dal punto di vista fitoterapico. In farmacia si può trovare l’estratto secco di questo legume, introdotto in Europa dal XVI secolo dai botanici tedeschi. Questo ortaggio è infatti originario delle Americhe ed è stato per molto considerato “la carne dei poveri”, per la sua ricchezza di proteine vegetali, fibre e per le sue qualità energetiche.


      I nutrizionisti raccomandano di consumarlo accompagnato a carboidrati (riso, pasta, patate) e verdura in modo da gustare un vero e proprio “piatto unico”, che racchiude in sé tutti i principi nutrizionali per un pasto equilibrato. Il fagiolo ha infatti proprietà diuretiche e ipo-glicemizzanti; esso inibisce l’assorbimento dei carboidrati nell’intestino. Esso è raccomandato in caso di sovrappeso, diabete, obesità, ritenzione idrica; questo legume è anche ricco di potassio, calcio, cloro, fosforo e magnesio. Per evitare problemi di meteorismo, aggiungete ai fagioli spezie come cumino, origano, salvia. In Italia esistono molte varietà di fagioli che hanno ottenuto il marchio IGP: il fagiolo di Lamon in Veneto, il fagiolo di Controne in Campania, il fagiolo di Sorana in Toscana.