• rusco

      Rusco

      Il rusco, detto anche pungitopo, è una delle piante più conosciute dalle donne per la cura della cellulite; infatti essa è nota per le sue qualità depuranti e diuretiche, antigottose, antiedemiche, vasotoniche, anti-gottose, lenitive delle vie urinarie, anti-artritiche, febbrifughe, anti-reumatiche, anti-spasmodiche, emollienti. Esso è anche ottimo per la cura delle vene varicose, dei problemi linfatici, ritenzione idrica, emorroidi, varici, geloni e dell’insufficienza venosa.


      Il rusco è detto anche agrifoglio ed è molto usato in Nordeuropa come beneaugurante nel periodo natalizio; da esso si ricava il fiore di Bach “Holly”, adatto a quelle persone che “non sanno più amare”. Questa pianta era infatti il simbolo dell’amore nella mitologia nordica; da esso si ricava un olio essenziale.


      Questa pianta elimina molto bene anche i cloruri ed è anche ottimo per curare le pelli delicate e arrossate, oltre che per lavande vaginali. Il pungitopo è anche utilizzato per curare i seguenti disturbi: eczemi, varici, emorroidi, nefrite, oliguria, calcolosi renali, emorroidi, crampi notturni, gotta, reumatismi, i postumi della flebite, gotta, infezioni urinarie. Di questa pianta se ne possono cucinare i polloni, che possono sostituire gli asparagi nelle ricette; del rusco si possono utilizzare le foglie e la corteccia per preparare decotti e la tintura madre.