• salsapariglia

      Salsapariglia

      L’erba salsapariglia, detta anche “edera spinosa”, ha proprietà sudorifere, diuretiche, depurative, anti-reumatiche, febbrifughe, anti-infiammatorie, immuno-stimolanti, ipo-colesterolizzanti, disintossicanti, azoturiche. Quest’erba amara è un’eccellente alternativa alla dulcamara e si può trovare anche come decotto e di infuso ed è molto diffusa nell’Italia centrale e meridionale. Essa è benefica in caso di artrite e nefrite, nel secondo caso a base di gotta. 


      Della salsapariglia si usano la tintura madre, la tisana, la radice, utilizzata per infusi e decotti, i germogli, conservati sottaceto, o le parti tenere, cucinate sotto forma di frittata; la salsapariglia si può anche trovare sotto forma di soluzione idro-alcoolica. La salsapariglia è un ottimo depuratore del sangue ed è anche utile per curare disturbi venerei, psoriasi, scrofolosi, reumatismi, artriti, gotta, uricemia, nefrite, otite, la lue, le intossicazioni da alcool.


      Il decotto di salsapariglia dava inoltre colore al viso smorto, migliorando l’aspetto della pelle. Le parti del corpo dove la salsapariglia agisce meglio sono: ossa, cartilagini, reni, sangue, articolazioni, vie urinarie, vasi sanguigni, sistema immunitario. La salsapariglia è anche consigliabile anche per le dermatosi dei nostri amici a quattro zampe!