• tuia

      Tuia

      La tuia è il rimedio principe per la cura delle verruche e dei papillomi. Questa conifera sempreverde di forma piramidale ha foglie molto piccole e scagliose, di un colore verde intenso, simile a quello dei cipressi. La “Thuja” svolge anche una funzione calmante, specialmente se il paziente ha un sonno agitato; la tuia è anche indicata per la cura delle emicranie e mal di testa di origine nervosa, oltre che per curare i gonfiori del palato.


      Il paziente Thuja è riconoscibile dalla sua carnagione chiara e luminosa, ma vittima di verruche, nei, comedoni e orzaioli; il paziente Thuja soffre anche spesso di fragilità capillare ed è spesso stanco e stressato, in quanto vede gli impegni quotidiani come un peso. Il tipo Thuja è caratterizzato anche da vene molto evidenti sulla mano ed è anche predisposto alle vene varicose; la sua sudorazione è abbondante, accompagnata da un odore molto intenso. Questo rimedio omeopatico è infatti consigliato per curare le verruche che si sfaldano, le unghie fragili, la stipsi, il sonno agitato, i polipi, l’inappetenza, le cistiti, le secrezioni vaginali, irritabilità, impazienza, pessimismo, ansietà, ghiandole gonfie, psoriasi, tensioni muscolari, infezioni genitali e urinarie, emicranie nella parte sinistra.