• massaggio-shantala

      Massaggio Shantala

      Il massaggio shantala è quello apposta per i neonati; esso mira a ricreare nel bambino l’ambiente calmo e sereno del grembo materno. Secondo la medicina ayurvedica, la nascita è già di per sé un evento traumatico, che proietta il bambino nel “duro” mondo esterno. In India questo massaggio è visto come un “ingrediente” essenziale nella relazione madre-figlio.


      Il contatto emotivo col bambino
      Grazie ad esso la madre stabilisce un profondo contatto emotivo col bambino, dandogli una sensazione di benessere e calma; esso utilizza manipolazioni centripete, “insegnando” al bambino la consapevolezza del suo corpo. Questo massaggio è infatti adatto per curare l’insonnia dei bambini, le coliche gassose, i disturbi digestivi. Esso è infatti benefico anche per lo sviluppo della colonna vertebrale, dalla quale passano i nervi del sistema simpatico, che presiedono al corretto funzionamento di tutti gli altri organi.


      Alla nascita
      Sappiamo che la concezione della vita è un evento straordinario che richiama i valori più profondi dell’umanità. L’ambiente materno in qui la vita viene concepita rispecchia calore e protezione il qui il bambino tramite le pareti uterine e con il liquido amniotico viene cullato con movimenti ritmici. Nell’attimo della nascita il neonato viene a contatto con un mondo sconosciuto riscontrando su di se emozioni e sensazioni che in ogni vita causa angoscia, paure profonde e smarrimento. Il primo pianto e grida fanno pensare a un brusco impatto ambientale di totale smarrimento. Solo dopo alcuni giorni riesce ad avere la consapevolezza che quelle immagini sfuocate intorno a lui non sono una minaccia per lui ma bensì una piacevole sensazione di affetto di dolcezza con la sensazione di protezione e riguardo per lui. 


      Massaggio Indiano individuale
      Questo massaggio individuale per i Neonati ha l’effetto di attivare l’energia nel grembo prolungando cosi l’affetto e tranquillità con la madre. Il contatto genera non solo un effetto fisiologico ma anche spirituale dando al bambino uno strumento di comunicazione profonda di serenità e con un effetto terapeutico con la mamma.


      Il massaggio Shantala
      Il trattamento indiano per neonati viene chiamato “Shantala” il quale ha le origini nel Kerala nel sud dell’India. È riscontrato la più antica delle arti e tradizione Indiana che viene tramandata dalle madri e figli in tutto il periodo di gravidanza essa è basata sui principi della ormai conosciuta della Medicina Ayurveda. È un trattamento profondo affettivo che rassicura tramite l’uso delle mani la comunicazione tra neonato e mamma una sensazione di benessere e felicita interiore.  


      Quando viene impiegato il Massaggio Indiano?
      Il massaggio Shantala viene eseguito al mattino presto o nell’ora del tramonto per il motivo che sono le ore più tranquille del giorno. Deve essere eseguito al riparo da stress, rumori ambientali e tenendo conto che il bambino non abbi assunto pasti, quindi il massaggio deve essere impiegato a stomaco vuoto lontano dagli allattamenti. Nel trattamento viene usato l’olio di cocco che da l’effetto rinfrescante, oppure con l’olio di senape che da l’effetto riscaldate ideale per le stagioni fredde. Imbevete le mani con l’olio tiepido in modo dando cosi al bambino una sensazione armonica come se fosse ancora nel grembo materno, anche se non è più protetto dalle pareti uterine. Strofinate le mani con l’olio tiepido prima di avere il contatto con la pelle del bambino. Le mani dovranno essere aderenti sulla cute del bambino esso viene adagiato sulle gambe della mamma sdraiata su un cuscino.


      Dove viene effettuato il massaggio?
      Scegliete un luogo tranquillo al riparo da rumori, fattori di disturbo, in una stanza calda senza correnti d’aria in modo che il bambino non possa raffreddarsi. Quando il bimbo viene adagiato sulle gambe della madre deve avere la testa verso la madre in modo di avere il contatto visivo generando cosi una comunicazione diretta e profonda. La comunicazione tra madre e figlio non è generata da parole ma bensì dallo sguardo che trasmettono la vitalità, serenità e tranquillità tramite gli occhi. Il successo del massaggio deriva solo dallo stato d’animo della mamma che non deve comunicare preoccupazioni di nessun genere, deve trasmettere momenti di felicità e amore. Dopo il primo procedimento di massaggio potrete girare il bambino con la testa verso la madre sempre sulle gambe in questo modo andrete ad attivare altre zone importanti del bambino come tutta la parte della testa stimolando i chakra.


      Il massaggio della schiena
      Il trattamento “Shantala” per la schiena è di fondamentale importanza perché è la base di questo trattamento. Siamo consapevoli che la colonna vertebrale è un punto principale per garantire una buona crescita nel bambino. I nervi del sistema simpatico sono responsabili per la loro funzionalità degli organi interni. Questo massaggio viene effettuato con molta cura e molta attenzione già che si tratta di una parte del corpo molto delicata perché da essa si possono stimolare la circolazione sanguigna stimolando cosi uno sviluppo della colonna vertebrale.


      Gli effetti del massaggio Indiano sul bambino


      1) Attivazione del sistema energetico emozionale
      2) Ottimizzare la circolazione sanguigna
      3) Miglioramento del sistema linfatico
      4) Elimina la diarrea e stitichezza
      5) Contro le coliche
      6) Antistress
      7) Contro l’insonnia
      8) Positivo sui traumi affettivi


      Massaggio terapeutico
      È ormai confermato che il massaggio Indiano ha gli effetti sulla terapia sub cutanea di quarto livello e influiscono stimolando così i punti meridiani influenzando e rinforzando con il beneficio gli organi del corpo del bambino dando armonia. Esso è efficace sul sistema nevoso, linfatico se viene effettuato con movimenti individuali anche pizzicando la cute con cautela. A differenza se si attuano movimenti circolari si ha l’effetto rilassante e con una lieve frizione si genera un effetto rilassante. Se si applica con un massaggio più vigoroso sci sarà un effetto stimolante. Tramite questo massaggio Indiano si va a stimolare il sistema muscolare e circolatorio dilatando cosi i vasi sanguigni dando il beneficio anche al cuore. Tramite il massaggio si riesce a rinforzare anche il sistema immunitario aumentando così anche il livello delle piastrine, dell’emoglobina e dei globuli bianchi. Esso è in grado di regolarizzare il sistema gastrointestinale con la prevenzione e sollevare coliche e disturbi gastrici.


      Il massaggio delicato
      Per creare armonia è necessario un lieve massaggio a differenza se si aumenta la pressione si ottengono effetti terapeutici. L’importanza del tocco viene variato a seconda dello scopo da raggiungere tenendo conto dell’età del bambino, dallo stato di salute e le parti del corpo da trattare. Bisogna fare attenzione sulle parti più delicate del corpo come la pancia, la faccia, il petto e la testa che richiedono più attenzione nella pressione e densità del massaggio. Bisogna anche considerare che il massaggio ha una elevata importanza tra madre e bambino già che può essere impiegato già dal primo mese dopo la nascita.


      Quanto dura il massaggio?
      Consigliamo il massaggio nel primo mese di vita ma bisogna procedere con delicatezza accarezzando e sfiorando delicatamente la pelle del bambino con le dita per un periodo che non superi i quindici minuti. Con la crescita del bambino aumenta progressivamente la durata del massaggio fino a 30 minuti di massaggio giornalieri.


      Perché bisogna fare il bagno dopo il massaggio?
      Al termine del massaggio il bambino è necessario fare il bagno al bambino, non per la pulizia ma bensì per riacquistare l’energia tramite il rilassamento. È importante perché aiuta a eliminare tensioni che possono ancora esserci nelle prossimità della schiena, del collo, sulle braccia, Consigliamo di usare una vaschetta riempita di acqua temperata con un livello dell’acqua di qualche centimetro più alta del corpo. Fate attenzione quando fate entrare il bambino in acqua, questo procedimento deve essere fatto lentamente con delicatezza senza provocare un impatto violento a contatto con l’acqua.


      1) Sostenete la nuca circondandola con la mano sinistra
      2) Adagiate la mano nell’incavo naturale che si è creato tra il polso e l’avangraccio
      3) Sostenete con la mano sinistra il bambino sotto l’ascella cosi impedite che scivoli.
      4) Per questioni di sicurezza portate la mano destra sotto l’osso sacro all’altezza della zona lombare.

      Il bagno
      È importante che il bambino venga messo nell’acqua lasciandolo galleggiare tenendo la testa in superficie. Con questo procedimento si equilibra l’energia sciogliendo tutte le tensioni e residui che non sono state rimosse dal massaggio.