• massaggio-al-sale

      Massaggio al sale

      Il massaggio al sale, specie se effettuato con sali “potenti” come quelli del Mar Morto, di Bretagna, dell’Himalaya sono un toccasana per i problemi cutanei come eczemi e psoriasi, i disturbi osteo-articolari o la cellulite. Il sale marino è infatti uno degli ingredienti più efficaci della “talassoterapia”, ovvero l’utilizzo di esso, dell’acqua del mare e delle alghe a scopo estetico e terapeutico.


      Un massaggio al sale è l’ideale sia per uomini che per donne.Anche dopo un’attività sportiva, perché il sale ha anche una funzione tonificante e detossinante. Il massaggio è spesso preceduto da uno scrub, che contribuisce a pulire, disinfettare e levigare la pelle in profondità, asportando le cellule morte ed espellendo anche le tossine e i liquidi in eccesso. Per questo motivo, un massaggio al sale è caldamente consigliato in caso di ritenzione idrica; lo scrub apre bene i pori della pelle, in modo che essa riceva al meglio i benefici del trattamento. Per potenziare gli effetti positivi del sale, ad esso vengono aggiunti anche vari tipi di oli essenziali, a seconda dei bisogni del paziente.


      Una “variante” del massaggio al sale è il massaggio alle sfere di sale rosa dell’Himalaya, il sale più puro e antico. Esso contiene ben 84 minerali e molti antiossidanti, che ne fanno un ingrediente non solo molto ricercato dall’industria del benessere, ma anche … dai cuochi! Il terapista massaggia tutto il corpo grazie ad esse; questo massaggio è molto consigliabile in caso di stanchezza o di problemi osteo-articolari. Esso ha anche una funzione tonificante e stimolante della circolazione sanguigna.