• massaggio-balinese

      Massaggio balinese

      Il massaggio balinese ha effetti rilassanti ed è un mix tra massaggio indiano, shiatsu, cinese e indonesiano; si dice anche che il massaggio sia stato influenzato anche dalle tecniche di massaggio svedese. Tutte queste culture si sono “fuse” presso l’isola di Bali, dando origine a questo massaggio; altre fonti affermano che questo massaggio sia nato presso la corte di Majapahit e che esso fosse “appannaggio”.


      Questo massaggio stimola la circolazione sanguigna, lenisce i dolori articolari e i tessuti danneggiati. Questo massaggio è altamente raccomandabile anche per gli sportivi, in quanto esso contiene anche elementi di digitopressione e riflessologia. Una sessione di massaggio balinese dura circa un’ora; dopo di essa, si viene cosparsi di olio di cocco, noto per le sue capacità rinfrescanti. Ci si immerge poi in una vasca da bagno o sotto la doccia; il bagno ovviamente è più indicato per chi vuole rilassarsi completamente.


      Una tisana depurante o drenante completa il rilassamento. Il paziente deve presentarsi con un abbigliamento comodo, permettendo al terapeuta di lavorare senza problemi. Il massaggio avviene su un materassino o su un lettino per massaggi; è meglio arrivare un po’ prima, in quanto si inizia con dei trattamenti rilassanti per preparare il corpo al massaggio; ad esempio, un lavaggio dei piedi con olio essenziale profumato, un bagno caldo profumato oppure un bagno turco. Si utilizzano anche cristalli di sale per uno scrub purificante della pelle e stimolante per la circolazione. Si inizia il massaggio vero e proprio partendo dalla testa, con essenze di fiore di loto o gelsomino, noti per le loro qualità rilassanti; la pressione è medio-forte.


      Una parte integrante del massaggio è lo scrub alla farina di riso, zenzero e altre spezie. Dopo una doccia fredda, il corpo è cosparso di yogurt; ci si immerge in una vasca di acqua calda profumata. Questo massaggio può essere combinato con un massaggio ayurvedico ai tamponi profumati, oppure alle pietre fredde. Finito il trattamento, a Bali il terapeuta offre frutta e dolci all’altare degli antenati e un’ora di massaggio costerebbe 7 dollari circa. Questo massaggio è ideale anche per ridurre lo stress e riequilibrare le emozioni negative; esso è utile in caso di insonnia, emicrania, asma, ansia, stasi linfatica, disturbi cervicali e depressione. Anche nel massaggio balinese, come in molti massaggi orientali, è contemplato l’uso di oli essenziali aromatici e oli da massaggio; l’olio utilizzato varia a seconda dei bisogni del paziente.


      Il massaggio è molto praticato anche nelle famiglie; i genitori massaggiano i figli e i figli massaggiano i genitori, appena sono in grado di farlo. Esistono vari tipi di massaggio balinese: il massaggio lulur, per le spose in preparazione al matrimonio; il massaggio boreh, inventato dai coltivatori di riso, mediante il quale si utilizza una pasta speziata, ideale per lenire gli indolenzimenti muscolari. Anche il massaggio sasak è l’ideale per lenire la stanchezza, mentre il massaggio lombok aiuta a contrastare l’invecchiamento e a rilassarsi. Prima di iniziare il massaggio è bene informare l’operatore se si è in attesa, se ci si è appena sottoposti a intervento chirurgico, se si hanno problemi di pressione alta o bassa, se si soffre di disturbi osteo-articolari.