• massaggio-svedese

      Massaggio svedese

      Il massaggio svedese è uno dei “classici” del benessere occidentale, nato appunto in Svezia all’inizio dell’Ottocento. Il suo inventore, Per Henrik Ling, è stato un letterato, istruttore di scherma e di ginnastica, figlio di un ministro. Egli ideò il suo massaggio basandosi sulla tecnica del massaggio cinese Tui Na; il signor Ling viaggiò moltissimo, venendo in contatto anche con molti asiatici.


      Ling ideò il massaggio svedese “integrando” il benessere orientale con quello occidentale. Il primo risultato terapeutico del massaggio svedese avvenne dopo che Ling fu chiamato dal re di Svezia in persona per curare le sue truppe dopo una campagna militare non andata a buon fine. La tecnica del massaggio svedese fu poi perfezionata da un olandese. Ling fu poi nominato direttore dell’Istituto Nazionale di Ginnastica e professore ordinario presso l’università di Uppsala. Grazie a Ling, l’università di Stoccolma incluse le tecniche di massaggio nel suo programma accademico Il massaggio svedese può essere eseguito su tutto il corpo oppure in maniera parziale; le manipolazioni sono libere e assolutamente non rigide.


      La pressione è leggera media e avvengono perlopiù tramite impastamento, percussione e sfioramento. Esistono anche le modalità di impastamento profondo, frizione, vibrazione, spremitura, allungamento. Questo tipo di massaggio insiste sulle regioni del corpo maggiormente affaticate, come ad esempio la schiena, i piedi, le gambe, la testa. L’olio più usato per il massaggio svedese è quello all’arnica, nota per le sue virtù tonificanti, lenitive e rinfrescanti. Sono utilizzati anche i seguenti oli: argan, mandorle, jojoba e sesamo.


      Una seduta di massaggio dura dai 60 ai 90 minuti. Questo massaggio ha una funzione decontratturante, drenante, tonificante; esso è infatti molto consigliato per combattere la cellulite ed è molto utile per drenare gli acidi lattico e urico, che ne fa un massaggio ideale per gli sportivi. Uno degli scopi del massaggio svedese è infatti una maggiore ossigenazione degli organi del corpo, che acquisisce maggiore elasticità. Il massaggio svedese è anche ideale per ammorbidire e levigare la pelle. Gli effetti positivi del massaggio svedese sono stati testati e misurati dal Cedar Sinai Medical Center di Los Angeles.


      I medici americani hanno infatti constatato che questo tipo di massaggio migliora le difese immunitarie e che è anche un anti-infiammatorio molto efficace. Il massaggio svedese è indicato anche in caso di stress, depressione, insonnia, emicrania, problemi osteo-articolari, digestivi, circolatori e dopo un lungo viaggio in aereo. Il massaggio svedese non andrebbe praticato in caso di micosi, ferite aperte, stati infiammatori acuti, malattie contagiose. Il terapeuta andrebbe informato anche in caso della gravidanza di una paziente.