• burro-di-kombo

      Burro di kombo

      Il burro di kombo si estrae dall’olio prodotto dai semi di una pianta chiamata “Pycnanthus angolensis” detta anche “noce moscata africana”, che cresce in tutta l’Africa occidentale. I frutti maturano tra dicembre e aprile e l’albero che produce questi frutti viene utilizzato per costruire le abitazioni, gli arredamenti, porte e finestre come pure sistemi d’imbarcazione come canoe, barconi ecc.


      Anche se ancora poco conosciuto si possono apprezzare le sue ricche virtù: ha infatti proprietà anti-fungine, anti- dolorifiche, anti-allergiche, anti-settiche, anti-ossidanti, nutrienti, anti-infiammatorie e immuno-stimolanti. Esso è molto indicato per lenire i dolori dei muscoli indolenziti dopo una lunga attività sportiva oppure anche per curare la gotta; questo burro si assorbe molto facilmente. Il burro di combo è anche ottimo per curare l’acne, le artriti, le infezioni orali e l’herpes. Anche il profumo di questo burro è intenso e fiorito ed è ottimo anche per nutrire e idratare la pelle secca che tende ad arrossarsi.


      Il burro di kombo con il suo colore tipico bruno-rossastro, si conserva per due anni in frigorifero e viene anche usato per preparare saponi e candele. La sua corteccia viene utilizzata a scopo terapeutico; preparata come decotto è ottima per curare l’anemia, l’ascite, l’infertilità, la gonorrea, la malaria e la lebbra.


      L’utilizzo del Burro di Kombo varia a secondo delle nazioni africane come il Congo, il Ghana, Sao Tomé e Principe; per esempio in Costa d’Avorio, la radice viene particolarmente utilizzata miscelata ad altri rimedi naturali per curare la schistosomiasi.


      Per cosa viene usato il burro di Kombo 
      Molteplici sono gli usi del burro di Kombo, possono essere impiegati come spezie, saponi, alimentazione di bestiame, oppure per uso medicinale.


      Una varietà di usi per la maggior parte delle parti dell'albero, vengono impiegati come, spezie, saponi, e l'alimentazione del bestiame o per uso medicinale; ampio è infatti l’utilizzo nel settore farmaceutico e come integratore alimentare,


      Vengono anche utilizzati nella gestione di artrite . Ha il potenziale di  ridurre i livelli di glucosio nel diabete di tipo 2 e contro il colesterolo basso, ha importanti proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie. 


      Prodotti disponibili sul mercato
      Semi oleosi
      Olio di burro
      Burro raffinato


      Proprietà terapeutiche importanti
      Usato come integratore alimentare.
      Per la cura della pelle (non unge).


      Contro l’artrite.
      Associato a  terapie preventive anti-cancro
      Per abbassare il colesterolo.


      Antimicotico e antisettico.
      Antimicrobica contro Bacillus subtilis.
      Contro Staphylococcus aureus ed Escherichia.
      Contro Salmonella typhi e Klebsiella.


      Per curare la stomatite.
      La corteccia da sollievo al mal di denti
      Il decotto viene usato come clistere


      Come bevanda per idropisia
      Il succo di foglie è usato nel trattamento antielmintico
      Nel trattamento del dolore e infezioni fungine.
      Usate come collutorio


      Come gargarismi per l’igiene orale
      Contro le malattie delle gengive e contro il cattivo alito
      Proprietà antiossidanti
      Proprietà antiinfiammatorie


      Per ridurre i livelli di glucosio nel diabete di tipo 2
      Allevia il dolore e la disabilità in persone con artrite.
      Contiene un alto grado di acido miristoleico
      Lubrifica le articolazioni in tutto il corpo.


      Per il sistema immunitario
      Efficace nel controllo delle malattie immunitarie
      Mediatore per i processi di infiammazione
      Applicato in cosmetici industriali


      Dove e come viene impiegato l’albero Pycnanthus angolensis


      Si tratta di un albero sempreverde raggiunge 25 - 40 m di altezza e 60 -150 cm di diametro del tronco, cresce prevalentemente nel suo habitat naturale in tutta l’Africa occidentale. I semi bruciano come candele. Il legname è facilmente lavorabile, e dritto a grana fine, utilizzato per impiallacciatura di pannelli, cornici per mobili. Si trova nelle foreste pluviali di pianura umide provenienti dall'Africa occidentale in Uganda e Tanzania. L'albero si trova principalmente in modo sparso nei boschi di latifogli. 


      Proprietà terapeutiche del burro Kombo
      Il burro Kombo viene prodotto in Ghana, Africa occidentale è 'puro al 100% ed è privo di additivi aggiunti. Ricavato dalla lavorazione dei semi  dell'albero chiamato Pycnanthus angolensis, conosciuta anche come la noce moscata africana. Ha un colore marrone cioccolato fondente con un tipico sapore fruttato.


      È anche noto per essere un modulatore del sistema immunitario. E 'utilizzato per il trattamento di dolori muscolari causati da varie malattie come l'artrosi, psoriasi, artrite reumatismi e lesioni legate allo sport. È utilizzato in combinazione con oli essenziali contro i dolori dei muscoli alle articolazioni e per la pelle secca o irritata. Il burro Kombo è ricco di acido miristoleico. L'effetto positivo di questa sostanza nel corpo umano non è nota nel settore medicinale, essa si trova solo in alcuni animali e solo di recente è stata trovata nel burro di Kombo. 


      Come decotto viene usato come purgante e può agire come antidoto all'avvelenamento, aiuta a curare la lebbra utilizzato anche per curare la stomatite. La corteccia aiuta per sollievo mal di denti. Il decotto viene usato come clistere o come bevanda per idropisia. Il succo di foglie è usato nel trattamento antielmintico.


      Un burro secco
      Burro Kombo è un burro "secco", non risulta grasso quanto il burro di karitè e nella la sua applicazione, la pelle lo assorbe molto rapidamente.  Si tratta di un prodotto naturale, non raffinato e può contenere impurità innocue. IL burro Kombo può anche apparire leggermente granuloso in alcune parti, ma si scioglie a contatto con la pelle. Burro può lasciare un  colore marroncino nelle pieghe della pelle che scompare dopo il lavaggio.


      Per una svariata scelta di terapie
      Pycnanthus angolensis (famiglia Myristicaceae) è utilizzato in una svariata scelta di terapie a base di erbe per il trattamento della pelle, delle vie orali e disturbi gastrointestinali, anche nel controllo della malaria allo stadio iniziale; inoltre presenta un potenziale anti-tumorale i quali sono ancora in fase di ricerca. Gli estratti di foglie suscitato una buona attività antimicrobica contro Bacillus subtilis, Staphylococcus aureus ed Escherichia, Salmonella typhi e Klebsiella.


      Diverse parti della pianta sono tradizionalmente utilizzati per una vasta gamma di scopi medicinali, come per esempio il  trattamento del dolore e infezioni fungine. Alcune ricerche hanno dimostrato che con il grasso del seme con  cui si produce il burro Kombo, contiene livelli insolitamente elevati di acido miristoleico, un precursore di cetilico myristoleate usato  nel trattamento di artrite. Kombo burro contiene anche una fonte di sostanze fitochimiche che sono strutturalmente legati ai tocotrienoli e hanno dimostrato attività anti-infiammatoria e antiossidante significativa.


      L'albero Pycnanthus angolensis anche  in cucina
      Questo albero sempreverde a crescita rapida, fino a 35 m di altezza, è legato alla vera noce moscata (Myristica fragrans) che ha avuto origine dalle isole indonesiane ma ora è cresciuto in commercio in varie parti dei tropici. L'importanza principale di noce moscata africana è medica più  che culinaria, e come fonte di un amaro, giallo solido grasso vegetale che viene utilizzato per fare il sapone e candele. I semi sono ricchi di olio in modo che possano essere bruciate come una candela e come uso medicinale vengono usate come collutorio o gargarismo per l'igiene orale, e in applicazioni per le malattie della pelle e problemi articolari. La linfa rossastra scorre a fiumi dai quali si può bere direttamente dalla corteccia usato per trattare ulcere della bocca, malattie delle gengive e contro il cattivo alito.