• olio-di-andiroba

      Olio di andiroba

      L’olio di andiroba viene ricavato da un albero amazzonico. L’albero di Andiroba può essere alto circa 30 piedi. Tuttavia, non è molto forte come pianta. La pioggia di alta intensità, e i venti possono abbatterlo, mettendo in pericolo la loro sopravvivenza. Fiorisce una volta all'anno, tra i mesi di agosto e ottobre, ed emette i suoi frutti da gennaio a maggio, che possono variare a seconda delle regioni. Esso produce una noce di forma poligonale, da cui si estrae un olio giallo paglierino. Invece il tronco dell’albero di Andiroba viene utilizzato per costruite i mobili e oggetti di vario tipo; infatti la particolarità degli oggetti costruiti con il legno dell’albero di Andiroba sono molto apprezzati perché tengono lontani gli insetti nocivi. Questo olio è conosciuto per avere proprietà emollienti, protettive, cicatrizzanti e rigeneranti, analgesiche per artrosi e artriti, anti-batteriche, anti-infiammatorie, vermifughe, anti-tumorali e insettifughe.


      Impiego dell'olio


      Per preparare un litro d’olio, ci vogliono 6kg di noci di andiroba; esso viene estratto secondo un metodo tradizionale, raccogliendo le noci dai fiumi, per poi fatte bollire. Esse vengono lasciate a macerare due settimane, affinché non si decompongono, una volta fredde vengono pressate.


      Il frutto è una capsula che si apre quando cade a terra, composta da quattro a sei semi. È da questi semi che l'olio di Andiroba si estrae. Per utilizzare i semi che cadono dagli alberi, il metodo di estrazione è completamente sostenibile, senza compromettere la pianta stessa. 


      L’olio di andiroba viene utilizzato per alleviare il fastidio delle punture di insetto, dei reumatismi, graffi, abrasioni, fratture; applicato localmente sul corpo, quest’olio contrasta la formazione della cellulite. Altri disturbi curabili grazie all’olio di andiroba sono: acne, vermi intestinali, ulcere, tetano, pulci, acari, malaria, eczema, psoriasi, infezioni alle orecchie, febbre, influenza, herpes, diabete, diarrea, stipsi, tosse, epatiti, eruzioni cutanee, zecche, mal di gola, micosi della pelle, lombalgia, sciatica, edemi.


      Inoltre viene anche utilizzato come olio da massaggio, per rilassare i muscoli indolenziti. Oltre ad essere utilizzato per scopi cosmetici e medicamentosi. Le proprietà terapeutiche dell’olio di andiroba non sono conosciute solo in Brasile, ma anche a Trinidad, Guyana, Panama, Perù, Venezuela, Guatemala, Nicaragua. Le proprietà terapeutiche dell’olio di andiroba non sono conosciute solo in Brasile, ma anche a Trinidad, Guyana, Panama, Perù, Venezuela, Guatemala, Nicaragua.


      Sapevate che le noci di andiroba venivano sfruttate come combustibile? Come ad esempio nei lampioni delle strade all’inizio del Novecento.


      Olio Andiroba funge da repellente naturale


      L'olio può essere applicato direttamente sulla pelle come repellente per insetti o come trattamento del prurito. Ma vi sono molti altri vantaggi. Un aspetto molto importante dell’olio, da prendere in considerazione è l’uso orale che è assolutamente sconsigliabile, poiché non è adatto. Uno studio della Università Federale di Pernambuco e Pará, ha riferito che il consumo orale di olio può influenzare la funzione epatica negativamente.


      Questo è un olio usato ampiamente per fare le candele, per spaventare gli insetti e per fare il sapone, aiutando il trattamento contro il prurito e i dolori causati da questi. Inoltre è molto efficace per il trattamento di pidocchi e può essere applicato direttamente al cuoio capelluto. Ma questa proprietà insetticida non è solo per il corpo. L'olio può essere applicato sui mobili in legno, preservandoli e proteggendoli dalle termiti, aumentando la sua durabilità.


      Consistenza dell'olio e analisi chimica


      L'olio ottenuto ha un colore giallastro, ed è estremamente amaro. Se esposto a temperature inferiori a 25 ° C, solidifica. Contiene tannini e acidi grassi aventi proprietà terapeutiche, come acido palmitico, acido miristico e acido oleico e linoleico, comunemente noto come omega-6 e omega-9.


       


      Applicazioni


      Questo tipo di olio è usato da migliaia di anni, a partire dagli indiani che lo usavano per mummificare le teste dei loro nemici. Da allora, le loro proprietà vennero scoperte e messe a risalto, ampliando notevolmente il suo impiego.


      Proprietà terapeutiche in dettaglio


       


      1.) Contro punture d’insetti
      2.) Per il trattamento di pidocchi
      3.) Nella terapia di massaggio
      4.) Rimargina le ferite


       


      5.) Azione anti-infiammatoria
      6.) Contro dolori muscoli e alleviare e infiammazioni
      7.) Contro l’ecchimosi
      8.) Contro gonfiori
      9.) Per reumatismi


       


      10.) Malattie della pelle (piaghe, rossore e irritazione)
      11.) Rigenera il tessuto infiammato
      12.) Proprietà emollienti
      13.) Può essere miscelato in shampoo e creme
      14.) Contro la perdita di capelli e calvizie
      15.) Combatte la cellulite
      16.) Controle macchie e cicatrici
      17.) Previene la displasia cervicale
      18.) Antitumorale


      Contro calvizzie e perdita di capelli 


      Nell'industria cosmetica, l'olio è ampiamente utilizzato per le sue proprietà emollienti, che fornisce idratazione e nutrizione per la pelle ei capelli. Può essere miscelato in shampoo e creme, aiutando nella lotta contro la perdita di capelli e calvizie. D’altra parte per coloro che hanno capelli ricci e molto ingombranti, fornisce lucentezza, morbidezza e controlla l'effetto crespo. Aiuta anche ripristinare le estremità fragili, lasciandoli sani e lucidi. Per coloro che hanno i capelli grassi invece, è ideale utilizzare l’olio solo nell’estremità per evitare di far diventare i capelli ancora più grassi.


      Combattere la cellulite 


      Sulla pelle aiuta a combattere la cellulite favorendo l’eliminazione delle macchie e delle cicatrici fornendo morbidezza. Ricordate che alcuni oli vegetali possono contenere sostanze chimiche dannose per la salute, come i parabeni. Quindi, è opportuno scegliere di usarle sempre prodotti puri al 100%.


      Pianta medicinale


      Andiroba (Carapa guianensis) è una pianta medicinale nota anche come andirova, angirova, Carapa, andiroba-bianco, crespi, Camaçari, castagno-mining, tra gli altri nomi popolari. Appartiene alla famiglia delle Meliaceae. 


      Vantaggi di Andiroba 


      Tribù dell’amazzonia indiane hanno usato la corteccia e le foglie di andiroba sotto forma di tè per alleviare febbre e vermi intestinali, applicando il tè nelle ferite, punture di insetti, parassiti della pelle e del cuoio capelluto e altri problemi nell'epidermide. Per aiutare la digestione, la corteccia viene immersa in acqua per un giorno oppure si può bere una tazza del tè di andiroba prima dei pasti. In Brasile, tutt’oggi viene utilizzato per il trattamento di tosse e per rimuovere le zecche.


      Le recenti ricerche e studi sull'olio


      Negli studi in vitro, la corteccia di andiroba attività dimostrata contro il cancro, e alcune delle più recenti ricerche si è concentrata su possibili attività anti-cancro dell'albero. Nel 2002, i ricercatori hanno riferito che andiroba olio può prevenire e addirittura invertire displasia cervicale. Displasia cervicale è una condizione precancerosa, che può spesso trasformarsi in cancro cervicale. Inoltre, le foglie, la corteccia, semi e fiori hanno mostrato una certa attività in vitro contro le cellule tumorali sarcoma.