• olio-di-coriandolo

      Olio di coriandolo

      L’olio di coriandolo, noto anche come “prezzemolo cinese” è utilizzato nella medicina ayurvedica per la cura dell’ansia e dell’insonnia, specialmente se utilizzato nel corso del massaggio Shirodhara, che si concentra sul capo. L’olio di coriandolo è conosciuto anche sotto forma di olio essenziale, noto per le sue proprietà aperitive, anti-reumatiche, lenitive per i reumatismi, espettoranti, digestive,


      anti-spastiche, funghicide, larvicide, afrodisiache, lipolitiche, ricostituenti, anti-batteriche, carminative, toniche del sistema circolatorio e di quello nervoso. L’olio essenziale di coriandolo ha un colore giallo paglierino e il suo profumo ricorda quello del muschio; esso può essere usato per liberare le vie respiratorie dall’influenza, grazie ai suffumigi, per massaggiare gli arti colpiti da contratture, crampi o stirature; in questo caso, l’olio di coriandolo dev’essere aggiunto a un olio vettore.


      Esso è anche benefico in caso di coliche, nausea,cefalea, dispepsia, meterorismo, astenia sessuale; esso riesce anche a sconfiggere batteri resistenti come l’Escherichia coli, quello della salmonella e altri batteri cosidetti “multi resistenti”. I semi di coriandolo hanno anche proprietà deodoranti per le mani e i piedi; essi posso anche essere utilizzati come deodoranti per piatti e stoviglie. Masticare i semi di coriandolo è anche utile contro l’alito cattivo e dopo aver mangiato cibi come aglio o cipolla. Le foglie di coriandolo frullate con olio d’oliva e mandorle sono un ottimo pesto alternativo!