• olio-manketti

      Olio Manketti

      L’olio manketti è anche conosciuto come olio di mongongo ed è anch’esso di origine africana, precisamente del deserto del Kalahari, un deserto dell’Africa meridionale che si trova tra Botswana, Sudafrica e Namibia. Altri stati dove cresce questo albero sono: il Malawi, il Mozambico, lo Zambia, la Somalia, il Chad, il Sudan, il Mali, il Niger e lo Zimbabwe; esso si adatta molto bene a varie condizioni climatiche, dai -5° dell’inverno fino a oltre 40° in estate. 


      L’olio di mongongo si estrae da una albero della famiglia delle euforbie, che dà un frutto ottimo per prevenire l’ipertensione, il cui sapore ricorda le mele; questo frutto è anche ricco di proteine, calcio, zinco e magnesio. L’olio è ottenuto dalla pressione a freddo dei semi di questo albero e ha un colore giallo chiaro-verde e un odore fresco, come di foresta, usato anche come olio da cucina; le noci di questo albero si conservano anche molto bene e per questo motivo sono una presenza costante nella dieta delle popolazione dei deserti africani.


      L’olio manketti è ricchissimo di vitamina E e protegge molto bene la pelle dal clima tipico del deserto, molto secco e ventoso; per questo motivo quest’olio è molto utilizzato come olio da massaggio, per preparare creme, balsami per labbra, saponi, creme solari, prodotti per capelli. L’olio manketti è anche ottimo per idratare i capelli più secchi e ricci, tipici delle popolazioni africane.


      Quest’olio è molto leggero, quindi si può anche utilizzare nei cosmetici per le pelli miste e grasse, oltre ad essere molto indicato per pelli secche e stanche. Quest’olio si conserva molto bene, come spesso provato in Africa, le cui alte temperature non causano l’irrancidimento. Il raccolto delle noci di mongongo avviene tra aprile e maggio ed è un compito tradizionale delle donne; per questo motivo la produzione di olio manketti fa spesso parte dei progetti di sviluppo per l’Africa.