• mirra

      Mirra

      L’olio essenziale di mirra si estrae dall’omonima resina, molto preziosa; essa infatti era uno dei doni dei Re Magi a Gesù Bambino per il giorno dell’Epifania.


      Esso è noto per le sue qualità anti-diarroiche, espettoranti, astringente, carminative, sedative, anti-reumatiche, digestive, anti-settiche, anti-micotiche, cicatrizzanti, anti-putrefattive, purificanti. L’olio essenziale di mirra è indicato per curare eczemi, bronchiti, screpolature della pelle, per i dolori reumatici, la diarrea, le stomatiti, piorree, afte, emorroidi, candidosi.

      In Oriente, ad esempio in Egitto, nelle nazioni arabe e nel Maghreb, la mirra è utilizzata per le maschere di bellezza anti-rughe; in Israele la mirra polverizzata è utilizzata al posto del dentifricio. In Cina, la mirra è utilizzata per la cura delle emorroidi, del ciclo mestruale, per la cura dell’amenorrea. Dal punto di vista psicologico, la mirra fa da “ponte” tra l’umano e il divino; per questo motivo essa favorisce la meditazione.


      Essa riduce anche lo stress, dona forza e ottimismo, stimola le capacità di ripresa dell’organismo, contrasta chi rinuncia a fare qualcosa già in partenza e l’accettazione passiva della realtà. L’olio essenziale di mirra è ottimo per profumare la tavola di Natale, in quanto favorisce un’atmosfera distesa e facilita la conversazione tra i commensali.


      Una maschera anti-rughe molto semplice e molto efficace prevede l’uso di: un tuorlo d’uovo, tre cucchiai di miele d’arancio o limone, 3 gocce di olio essenziale di mirra. Il composto va applicato generosamente sulla pelle e lasciato in posa un quarto d’ora, risciacquando con acqua tiepida. Esso andrebbe ripetuto almeno una volta a settimana.