• ravensara-

      Ravensara

      L’olio essenziale di ravensara (o ravintsara) viene estratto da una pianta originaria del Madagascar e dell’isola di Réunion e ha proprietà espettoranti, anti-virali, antidolorifiche, tonificanti, tossifughe, tranquillizzanti. Nella lingua del Madagascar, il nome di quest’albero significa appunto “pianta che guarisce” o “albero che sa di buono”. Quest’olio ha un profumo canforato simile a quello dell’eucalipto, ma con una punta fruttata e dolce; appartiene alla famiglia botanica delle Lauracee, la stessa dell’alloro.

      Quest’olio essenziale in inverno non dovrebbe mai mancare nelle nostre case! L’olio essenziale di ravensara è ottimo per curare le malattie da raffreddamento, quelle virali, le nevralgie, disturbi nervosi, angosce, inquietudini. L’olio essenziale di ravensara è indicato per profumare le stanze degli ammalati, anche per purificarne l’aria; quest’olio è anche molto ben tollerato da tutti, anche dai bambini, ma dai 3 anni in su.


      L’olio essenziale di ravensara è anche ottimo per la cura dell’herpes labiale o genitale, l’herpes zoster, l’esaurimento fisico e psichico, l’insonnia, dolori muscolari, articolari, reumatici, sinusiti, bronchiti, tosse, influenza, varicella, mononucleosi, enterite virale, astenia muscolare, nervosismo, pertosse, depressione e catarro. Quest’olio è talmente efficace da riuscire a curare l’influenza dei corridori della “Parigi-Dakar”, senza nessun episodio di recidività.


      L’olio essenziale può essere utilizzato per i bagni, attraverso aerosol, vaporizzazioni, compresse, inalazioni. L’olio essenziale di ravensara si accompagna bene ai seguenti olii essenziali: lavanda, arancio, mandarino, niaouli, eucalipto e geranio. L’olio essenziale di ravensara viene anche utilizzato per la preparazione di cosmetici adatti alle pelli miste e grasse.